MENU

7 luglio 2015 Comments (0) Views: 1734 Arti Visive, Mostre

Adrian Hogan e i panorami urbani sui bicchieri di caffè

Ho parecchi amici illustratori, e lo stare spesso in loro compagnia mi ha insegnato una cosa: ogni momento e ogni supporto sono buoni per disegnare.
Che sia un fazzoletto di carta di un bar, che sia un volantino, o un taccuino rubato all’amico (e la mia moleskine ne è la prova), se l’ispirazione artistica arriva deve immediatamente trovare un modo per essere espressa.

Adrian Hogan è un illustratore, da cinque anni vive a Tokyo, e mentre i cittadini si lasciano trasportare dalla frenesia e dal flusso di lavoro che investe la città, lui decide di rallentare il tempo.
Catturato da un particolare segmento panoramico egli decide di illustrarlo. Il supporto, però, non è il semplice foglio di carta, bensì la tazzina di cartone di chissà quale bar nella quale Adrian consuma ogni giorno la sua colazione.
Nei suoi video di instagram, l’artista mostra il panorama scelto sullo sfondo, e in primo piano la tazzina che ruota mentre il panorama si sposta. La riproduzione è assolutamente fedele, e la cura per i dettagli è massima.

 

L’idea è nata dopo che Adrian fu invitato da Mariya Suzuk a partecipare ad una mostra con tema il caffè a Tokyo. Anche se nasce solo come un progetto di divertimento, egli rivela che «Utilizzare la tazza di caffè è diventato un modo divertente per rinfrescare il mio approccio al disegno. Non si può vedere tutta la scena mentre si disegna, quindi si deve lavorare da un capo all’altro, analizzando ciò che si ha di fronte sezione per sezione.»

Ciò che Adrian afferma è che il motivo principale che lo spinge a creare queste piccole opere parte sia il voler mantenere gli occhi fissi sulla realtà, analizzarla in maniera attenta e precisa senza tralasciare alcun dettaglio, nemmeno il più piccolo.

E per una società che oggi, per colpa della tecnologia, si trova a dover tralasciare quasi del tutto la realtà per concentrarsi su una dimensione virtuale della vita (un po’ come me, che lavoro sul web), questo rappresenta un modello da dover prendere come esempio.
Peccato che io non sappia disegnare, se no ci avrei immediatamente provato anch’io (che di caffè, ahimè, ne bevo fin troppo)!

Tags: , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>