MENU

Virginia Dara

profilo_vd2
Nata su un’isola, ha pezzi di sé smontabili e inscatolati in stile Ikea in giro per l’Italia. In ogni posto in cui è stata ha cercato sempre, per primo, un angolo da cui affacciarsi e sentire il mare.

Timida e (più che un po’) impacciata, ha trovato nella scrittura l’antidoto: non stupitevi delle sue ‘lungaggini’, ha pur sempre molte più parole di quelle che dice. Lettrice vorace e onnivora (basta che non siano gialli!), feticista della carta e affetta da gelosia patologica per la sua libreria: se potesse mangiare una storia avrebbe fatto la sua di rivoluzione.

Nel cassetto ha il posto per una carriera nell’artigianato delle idee, insieme a quello per i migliori dei sogni possibili. Intanto, però, si accontenta di osservare quello che le sta intorno e di scrivere, scrivere, scrivere. Ha il tweet compulsivo e lo share facile, ma la giustificazione dell’interesse professionale. Quando non la trovate sui social è in cucina a sfornar dolci che prima di mangiare instagramma, ca va sans dire.

Vuoi dirmi/scrivermi?


on dicembre 29 | by

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>